Gli anni spezzati dalla tortura di Stato. Per la seconda volta una sentenza della magistratura riconosce l’uso della tortura contro gli arrestati per fatti di lotta armata

Una sentenza importante. Va dato atto al collegio della corte di appello di Perugia, e all’estensore delle motivazioni, di aver redatto una sentenza coraggiosa e pulita che riscrive totalmente un pezzo della recente storia italiana. Una storia che non troverete certo nelle fiction della Rai. Questo blog ha lavorato sull’intera vicenda dall’inizio stanando chi si nascondeva sotto lo pseudonimo di De Tormentis. Torneremo su questi fatti nei prossimi giorni. Per ora leggete quanto scritto dalla corte di appello di Perugia. Nicola Ciocia, l’ex funzionario Ucigos a cui Improta e De Francisci ricorrevano su mandato del governo per le torture, è considerato dai magistrati “gravato da forti indizi di reità”, pertanto anche se i reati sono prescritti (la tortura non è prevista nel nostro codice penale), la prescrizione – scrivono i giudici – deve essere comunque dichiarata dall’autorità giudiziaria, anche perchè vista la gravità dei fatti imputati, Nicola Ciocia potrebbe rinunciarvi per potersi difendere.
Per questo motivo – concludono i magistrati – gli atti verranno inviati alla procura di Roma. Vedremo cosa accadrà e vedremo anche se Repubblica publicherà la sentenza.

Sent 01Sen 02Sentenza 1senteza 2sentenza 3sentenza 4sentenza 6sente 7sent 8sent 9sent 10

Per saperne di più
Le torture della repubblica

Advertisements

11 thoughts on “Gli anni spezzati dalla tortura di Stato. Per la seconda volta una sentenza della magistratura riconosce l’uso della tortura contro gli arrestati per fatti di lotta armata

  1. Eh… quello del nostro main stream mediatico è proprio un “assordante silenzio”. Le cose vecchie purtroppo non fanno notizia e non è bene che la gente vi rifletta sopra. Si spera almeno che nel futuro qualche storico sia più serio e coraggioso

  2. Pingback: Lo Stato ha torturato i prigionieri politici. Sentenza bis del tribunale di Perugia | Osservatorio sulla Repressione

  3. Pingback: Una sentenza ricostruisce la tortura di Stato sui detenuti della lotta armata: era ora | Polvere da sparo

  4. Pingback: Una sentenza ricostruisce la tortura di Stato sui detenuti della lotta armata: era ora | Polvere da sparo | NUOVA RESISTENZA

  5. Pingback: | Controinformazione (r)esistente

  6. Pingback: Aggiungi nuovo articolo ‹ Controinformazione (r)esistente — WordPress | Controinformazione (r)esistente

  7. Pingback: Il prof. De Tormentis e la pratica della tortura in Italia | Osservatorio sulla Repressione

  8. Pingback: Il prof. De Tormentis e la pratica della tortura in Italia

  9. Pingback: Il prof. De Tormentis e la pratica della tortura in Italia | rotta proletaria

  10. Pingback: Caso Moro: Via Fani, le nuove frontiere della dietrologia /5a e ultima puntata - Osservatorio sulla Repressione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...